TRENTO.PROVINCIA.200

TRENTO, approvati nuovi criteri per gli aiuti specifici per la nuova imprenditorialità e la nuova imprenditorialità femminile e giovanile della Legge provinciale sugli incentivi alle imprese.

Si tratta degli aiuti alla nuova imprenditorialita’ e alle nuove imprese femminili e giovanili applicabili alle domande presentate a partire dal 1 marzo 2016.

Beneficiari dei contributi sono le piccole imprese già costituite o, nel caso di imprese di donne e giovani, rilevate da non più di 24 mesi al momento della presentazione della domanda.

Le piccole imprese devono essere promosse da neoimprenditori, oppure da donne e giovani.

Sono spese ammissibili ai contributi quelle sostenute nei sei mesi precedenti la data della domanda e nei primi cinque anni dalla costituzione o dal rilevamento dell'impresa.

Il limiti massimi di spesa ammissibile variano da euro 40.000 a 80.000 come segue: 1) Nuove piccole imprese, max  euro 40.000,00; 2) Nuove piccole imprese costituite da soggetti disoccupati da almeno 12 mesi max euro 80.000,00; 3) Nuove piccole imprese femminili/giovanili max euro 80.000,00.

Le misure di contributo sono le seguenti: 1) Nuove piccole imprese: 30%; 2) Nuove piccole imprese costituite da soggetti disoccupati da almeno 12 mesi: 40%; 3) Nuove piccole imprese costituite da soggetti disoccupati da almeno 12 mesi e che oltre i 24 mesi precedenti la costituzione o il rilevamento della nuova impresa non risultano essere titolari o soci di altra impresa con partecipazione superiore al 20%: 50%; 4) nuove piccole imprese femminili/giovanili: 50%. Chiedi informazioni

logobisbordinoTRENTO: NUOVA IMPRENDITORIALITÀ E NUOVA IMPRENDITORIALITÀ FEMMINILE E GIOVANILE.

LEGGE PROVINCIALE SUGLI INCENTIVI ALLE IMPRESE.

Chiedi un Appuntamento a Milano

Chiedi un appuntamento in altre citta'

Chiedi informazioni

Chiedi una Pre-Fattibilità

TRENTO, approvati nuovi criteri di applicazione degli articoli 8 (Aiuti specifici per la nuova imprenditorialità) e 24 quater (Aiuti alla nuova imprenditorialità femminile e giovanile) della L.P. 6/1999 (Legge provinciale sugli incentivi alle imprese) approvati con deliberazione n. 1644 di data 28 settembre 2015.

Sono disponibili le direttive per il completamento delle istruttorie delle domande presentate nel 2015 e per la presentazione delle nuove domande nel 2016. 

 

AIUTI ALLA NUOVA IMPRENDITORIALITA’ E ALLE NUOVE IMPRESE FEMMINILI E GIOVANILI

(applicabili alle domande presentate a partire dall'1 marzo 2016)

BENEFICIARI

Possono beneficiare degli aiuti le piccole imprese costituite o, nel caso di imprese di donne e giovani, rilevate da non più di 24 mesi al momento della presentazione della domanda. Le piccole imprese devono essere promosse da:

  • neoimprenditori

  • donne e giovani

 

REQUISITI

Le imprese di donne e giovani devono possedere i seguenti requisiti:

  • maggioranza femminile nella proprietà (almeno il 51% del capitale sociale) e nell'amministrazione dell'impresa

  • maggioranza giovanile nella proprietà (almeno 51% del capitale sociale) e nell'amministrazione dell'impresa. Per giovani si intendono persone fisiche di età non superiore a trentacinque anni al momento della costituzione o del rilevamento delle imprese.

 

RILEVAMENTO DELL'IMPRESA GIOVANILE O FEMMINILE

  • Per rilevamento dell'impresa giovanile o femminile si intende l'acquisizione della maggioranza della proprietà e dell'amministrazione dell'impresa.
  • Entrambe queste condizioni devono avvenire entro i 24 mesi precedenti la data della domanda; il rilevamento dell'impresa decorre dalla data di acquisizione dell'ultimo requisito.

 

ESCLUSIONI

Dagli aiuti sono escluse:

  • a) nuove imprese che non sono in posizione di autonomia, come definita dalla normativa comunitaria sulla dimensione dell’impresa;
  • b) nuove imprese che avviano l'attività tramite contratto di affitto d'azienda sottoscritto tra persone fisiche legate da rapporti di parentela e di coniugio, come specificati al punto 2, comma 2, dei criteri relativi agli aiuti per il passaggio generazionale di cui all'allegato b) della deliberazione n. 382 di data 2 marzo 2012 e s.m.;
  • c) nuove imprese di cui risultino titolari o soci con una partecipazione complessiva superiore al 20%, soggetti che risultavano nei due anni precedenti la costituzione o il rilevamento della nuova impresa già essere titolari o soci con una partecipazione superiore al 20% di altra impresa attiva;
  • d) Centro di Assistenza Tecnica (C.A.T.) di cui all'articolo 24 terdecies della L.P. n. 6/1999 e società di professionisti, composte da soggetti iscritti agli albi professionali e partecipate dagli ordini professionali.

SPESE AMMESSE

Sono spese ammissibili quelle sostenute:

  • nei sei mesi precedenti la data della domanda
  • e nei primi cinque anni dalla costituzione o dal rilevamento dell'impresa.

 

LE SPESE AMMISSIBILI A CONTRIBUTO SONO RELATIVE ALLE SEGUENTI INIZIATIVE:

a) costi di avvio;

b) spese per l’acquisizione di servizi, limitatamente alle imprese a partecipazione giovanile o femminile.

 

TRA I COSTI DI AVVIO DI CUI ALLA LETTERA A) SONO COMPRESI:

a) spese legali, amministrative e di consulenza direttamente connesse alla costituzione o al rilevamento dell’impresa;

b) spese di affitto locali con contratto regolarmente registrato; ai contratti di affitto di cui alla presente lettera si applica quanto previsto dal punto 7 delle «norme di carattere generale» in tema di disposizioni antispeculative.;

c) spese di energia, acqua, riscaldamento, rifiuti, connessione internet;

d) spese condominiali, con riferimento alle voci di spesa di cui alla lettera c), nei limiti di importo risultanti dal riparto preventivo approvato;

e) spese di acquisto e di affitto di beni mobili nuovi o usati, funzionali all'attività: arredi, macchinari, attrezzature e impianti produttivi, hardware, software, esclusi veicoli;

f) canoni di leasing per beni mobili di cui alla lettera e);

g) interessi e spese di gestione di finanziamenti bancari;

h) spese di gestione del conto corrente dedicato;

i) imposte e tasse a carico dell'impresa, esclusa l'imposta sul valore aggiunto (I.V.A);

j) costo delle prestazioni del tutor, per un importo fino ad euro 1.500 per ciascuna domanda di contributo, individuato dal CAT o dall'HUB o dalla società di professionisti.

LE SPESE PER L'ACQUISIZIONE DI SERVIZI DI CUI ALLA LETTERA B) SONO RELATIVE ALL’ACQUISIZIONE ESTERNA DELLE SEGUENTI CONSULENZE:

  • a) di prima assistenza, finalizzati alla valutazione complessiva dell’azienda;
  • b) di pianificazione strategica, di progettazione di piani di marketing operativo e strategico, di progettazione di campagne pubblicitarie e di materiale promozionale, esclusi i costi di produzione o di acquisto di spazi pubblicitari;
  • c) di progettazione della gestione economica e finanziaria dell'azienda;
  • d) di formazione imprenditoriale;
  • e) di tutoraggio nella fase di avvio della nuova attività.

DOMANDA

  • Le domande per ottenere la concessione degli aiuti previsti dai presenti criteri sono presentate tramite posta elettronica certificata (PEC).
  • È consentita la presentazione di un’unica domandaa valere sui presenti criteri per ciascuna impresa.
  • Non sono conteggiate le domande alle quali il soggetto richiedente abbia rinunciato o in relazione alle quali siano stati assunti provvedimenti di diniego o di revoca totale del contributo.
  • Nella domanda l'impresa individua il CAT o l'HUB o la società di professionisti che fornirà l'attività di tutoraggio per la gestione delconto corrente dedicatoa sostegno delle spese agevolabili.

MASSIMALE SPESE AMMISSIBILI

Il limite minimo di spesa ammissibile è di euro 5.000.

I limitimassimi di spesa ammissibilevariano da euro 40.000,00 ad euro 80.000,00, secondo le seguenti tipologie di impresa:

  • 1) NUOVE PICCOLE IMPRESE:  euro 40.000,00
  • 2) NUOVE PICCOLE IMPRESE costituite da soggetti disoccupati da almeno 12 mesi: euro 80.000,00
  • 3) NUOVE PICCOLE IMPRESE FEMMINILI/GIOVANILI euro 80.000,00: 
  • Il limite massimo di spesa ammissibile per la voce “affitto locali”è di euro 20.000,00.

 

CONTRIBUTO

LE MISURE DI CONTRIBUTO SULLE SPESE DI AVVIO SONO LE SEGUENTI:

  • 1) NUOVE PICCOLE IMPRESE: Percentuale di intervento del 30%
  • 2) NUOVE PICCOLE IMPRESE costituite da soggetti disoccupati da almeno 12 mesi: Percentuale di intervento del 40%
  • 3)NUOVE PICCOLE IMPRESE costituite da soggetti disoccupati da almeno 12 mesi e che oltre i 24 mesi precedenti la costituzione o il rilevamento della nuova impresa non risultano essere titolari o soci di altra impresa, con partecipazione superiore al 20%: Percentuale di intervento del 50%
  • 4)NUOVE PICCOLE IMPRESE FEMMINILI/GIOVANILI: Percentuale di intervento del 50%


ISTRUTTORIA

  • L'istruttoria è disposta secondo l'ordine cronologico di presentazione delle domande.
  • I termini di procedimento per l’assunzione del provvedimento di concessione sono fissati in 60 giornidecorrenti dal giorno successivo al ricevimento della domanda

 

MAGGIORI INFORMAZIONI

.

RICHIEDI


Maggiori informazioni

RICHIEDI INFORMAZIONI

 

chiedi appuntamento 2 Giallo

PRESTITO SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

FINANZIAMENTO SU ANTICIPO FATTURE

anticipo fatture 90 in 48 ore

Grandi progetti Ricerca & Sviluppo

RICERCA E SVILUPPO MISE

 

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO.2017.250

MARCHI+3

MARCHI3 2018 MISE

INAIL BANDO ISI 2017-2018

INAIL BANDO ISI 2017

FONDI BEI FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER LE IMPRESE

FINANZIAMENTI FONDI BEI 2018 PER LE PMI

TRENTINO PESCA ACQUE INTERNE

TRENTINO PESCA NELLE ACQUE INTERNE

SELFIEMPLOYEMENT: PRESTITI A TASSO ZERO PER I GIOVANI

SELFIEMPLOIEMENT aprile 2017

IMPRESE SOCIALI E ONLUS

MISE ECONOMIA SOCIALE

NUOVA SABATINI: ACQUISTO ATTREZZATURE E BENI STRUMENTALI

NUOVA SABATINI 2017 2018

MIUR: RICERCA E SVILUPPO SPERIMENTALE

MIUR BANDO RICERCA E SVILUPPO SPERIMENTALE

MISE, AZIENDE VITTIME DI MANCATI PAGAMENTI:

finanziameti.alle.pmi.vittime.di.mancati.pagamenti

IL NUOVO CONTRATTO DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0

Iper e super ammortamento

SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO

SMART & START - START UP INNOVATIVE

SMART START ITALIA GIOVANI E DONNE

SME Instrument di Horizon 2020

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

AEROSPAZIO

MISE AEROSPAZIO

LIFE (2014-2020) Programma per l’ambiente e l’azione per il clima

AMBIENTE.PROGRAMMA.LIFE

FONDI BEI

FONDI.BEI.2017

TRENTO PSR GIOVANI AGRICOLTORI

TRENTO MISURA 611 GIOVANI AGRICOLTORI

Bolzano: Consulenza, Formazione e Analisi di Mercato

Bolzano.Consuelena.Incentivi.Formazione

NUOVA SABATINI TER

SUPER AMMORTAMENTO 140%

super.ammortamento.140 2016

Iscriviti alla Newsletter gratuita

INVITALIA SELFIEMPLOYMENT

INVITALIA.SELFIEMPLOYEMENT

BOLZANO FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE

bOLZANO.FINANZIAMENTI.AGEVOLATI.CONTRIBUTI.IMPRESE

CERCA

TRENTO: PSR 2014-2020

Trento.Psr

CONCORSI E PREMI

concorsi.e.premi.italia

Iscriviti alla Newsletter gratuita

Iscriviti alla Newsletter gratuita

FONDI EUROPEI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE
fino a 12.500.000 euro

FONDI BEI

FONDI.BEI

PER LE IMPRESE ITALIANE

CHIEDI INFORMAZIONI

 

Internazionalizzazione: Programmi di inserimento sui mercati esteri

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI IN AGRICOLTURA

NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI

START UP NUOVE IMPRESE

finanziamenti a tasso zero

fino a 1.500.000

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA.250

Chiedi informazioni

 

Maggiori informazioni

PARTNER

INFORMAZIONI

Ismea: Subentro e Ampliamento in Agricoltura

VISITA ITALIA CONTRIBUTI

VI INTERESSANO I CONTRIBUTI PER ALTRE REGIONI?

logobisbordino.250

CLICCA E VEDI LE ALTRE REGIONI

Maggiori informazioni

RICHIEDI INFORMAZIONI

 

MOSTRA AGEVOLAZIONI VIGENTI NAZIONALI

Iscriviti alla Newsletter gratuita

Iscriviti alla Newsletter gratuita